il primo magazine sulla sostenibilità applicata

SE CAMBIANO LE ONDE...
L'altezza delle onde aumenterà nei mari al largo dell'Indonesia, dell'Antartide e dell'Australia (costa orientale), e diminuirà in alcune altre regioni, lo scrive un report scientifico di recente pubblicato su Nature Climate Change. Lo studio ha esaminato gli effetti del cambiamento climatico sulle onde nel prossimo secolo, effetti che possono avere implicazioni per il settore della pesca, come pure per l'erosione delle coste marine.

Le onde mediano di continuo lo scambio di calore, energia, vapore acqueo e gas tra l'atmosfera e l'oceano. Esse cambiano continuamente in altezza, frequenza e direzione, influenzate dal vento e altri fattori che sono, a loro volta, influenzati da modelli climatici.

Nel nuovo studio, i ricercatori hanno pronosticato le onde per il prossimo secolo, usando cinque indipendenti modelli onda-clima.

Hanno assunto valori, da inserire nei modelli previsti per il cambiamento del clima globale, per i parametri, come ad esempio le temperature superficiali del mare, seguendo le indicazioni contenute nella relazione speciale sugli scenari dovuti ai cambiamenti climatici, del Gruppo intergovernativo di esperti.

Lo studio termina dicendo che l'altezza delle onde aumenta in parti dell'Indonesia, nel sud est del Pacifico Meridionale e nella costa orientale australiana, seguendo gli spostamenti del modello sud anulare - un anello di variabilità del clima che circonda il Polo Sud - e un rafforzamento dei venti occidentali nell'Oceano Pacifico Meridionale.

I ricercatori prevedono anche una diminuzione di altezza delle onde per più di un quarto degli oceani del mondo, in particolare nell'emisfero settentrionale. La causa può essere uno spostamento verso il nord dell'alta pressione dell'Oceano Pacifico.

"Le acque meno agitate del Nord Atlantico renderanno le rotte principali più sicure" dice il co-autore Nobuhito Mori, ricercatore della Kyoto University in Giappone. " e darà inoltre parecchia felicità ai pescatori d'altura, in quanto altezze delle onde inferiori a 2-5 metri, rendono più semplice il pescare (ovviamente a seconda delle dimensioni della barca) ".

Le zone costiere saranno molto interessate, in quanto le onde profilano la forma delle spiagge e delle coste. "Quando le onde diventeranno più piccole nel Pacifico Settentrionale, significa che ci sarà meno energia delle onde di colpire la spiaggia, e l'erosione della spiaggia sarà minore", dice il co-autore Fan Yalin, della Princeton University nel New Jersey. Di contro questo significherà meno energia prodotta tramite l'utilizzo delle stesse onde.

Lo studio solleva importanti interrogativi su come quantificare gli effetti del cambiamento climatico sulla costa, dice Judith Wolf, oceanografa costiera del National Oceanography Centre di Liverpool, Regno Unito. "Gli effetti previsti dei cambiamenti climatici sulle altezze d'onda sono almeno altrettanto importanti come l'aumento del livello del mare".

Questo significa che bisogna prestare sempre più attenzione sia alla ricerca sui cambiamenti climatici sia agli effetti di tali cambiamenti. La nostra vita potrebbe cambiare e di molto. Forse varrebbe la pena di fermarsi e decidere, prima che sia troppo tardi.
0
0
0
s2sdefault

Dalla chiocciola al green building


Architettura Sostenibile


di Isabella Goldmann
e Antonella Cicalò

Un libro a cura di

MeglioPossibile


per conoscere e riconoscere l'architettura del futuro

Edizioni FAG Milano

vai ai dettagli
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok