var _iub = _iub || {}; _iub.cons_instructions = _iub.cons_instructions || []; _iub.cons_instructions.push(["init", {api_key: "QLmdduIqe1Dwsbtue8Gt6WLL8DXNBsbI"}]);

il primo magazine sulla sostenibilità applicata

Green Architecture

E’ stato finalmente terminato il Piano di Qualità per la realizzazione futura dei retail della Moda: vuole essere uno strumento operativo ad uso dei brand per aiutarli a delineare nuove strategie economiche nella definizione dei propri retail, ad uso dei progettisti per fornire nuovi scenari nella scelta di materiali, tecniche e impianti più adeguati a realizzare i concept a loro affidati, e ad uso dei gestori per ottimizzarne i costi correnti.

 

Tale Piano è fondato su 90 azioni virtuose a scelta, attive su più livelli di sostenibilità, proprio per poter graduare il livello di applicazione della sostenibilità all'interno dei propri negozi ad uso dei Brand, dei loro progettisti e dei gestori dei negozi.

Nella parte più consistente dedicata ai progettisti, vi sono contenuti di carattere tecnico-progettuale al fine di dare la massima qualità bioclimatica agli interni dei negozi e la massima performance tecnica alla loro struttura, ma parallelamente si parla anche di LCA (Life Cicle Assesment), LCCA (Life Cycle Costing Analysis) e BIM (Building Information Modeling), ad uso sia dei progettisti sia dei decisori d'acquisto e dei gestori finali.

Nello specifico, LCA e LCCA sono metodologie di composizione e valutazione dei costi di ristrutturazione/costruzione di un retail, che vanno a considerare tutti i costi su tutto il ciclo di vita dell'immobile, dalla sua definizione alla sua dismissione. Tale approccio rivoluziona il modo di costruire un computo metrico e di conseguenza rivoluziona le valutazioni di convenienza economica e i piani di rientro economico degli investimenti.

Allo stesso modo viene spiegata l'importanza di dotarsi di progettazione BIM (Building Information Modeling), una progettazione avanzata in 3D, anche per i retail: scelta che consente un capillare controllo tecnico ed economico di ogni passaggio progettuale e di realizzazione del retail, e successivamente una ottimale gestione della manutenzione ordinaria e straordinaria, con un beneficio sul bilancio dei costi generali di almeno il 30% su tutto il processo rispetto ad un percorso classico.

Aggiungi un commento
0
0
0
s2sdefault

Sottocategorie

I progetti di edifici completamente nuovi sono il territorio di sperimentazione più completo per l’applicazione di principi, tecniche e materiali sostenibili. Li esaminiamo nella interezza del processo progettuale.
La vera frontiera per l’applicazione della architettura sostenibile è quella del recupero. E’ sempre meglio cercare di salvare vecchi edifici prima di abbatterli o edificare altrove occupando nuovo suolo. Con l’architettura sostenibile è possibile realizzare progetti di recupero di altissima qualità.
Il fermento scientifico attorno alla architettura sostenibile è molto alto. L’edilizia è un territorio molto vivace di sperimentazione di nuove tecnologie, nuovi materiali e soprattutto nuovi mix di soluzioni tra di essi.
This is the dawning of the Age of Graphene, the new material of the future at the focus of scientific research in major think tanks world-wide. Ecological, extremely versatile, cheap, it may soon be at the core of applied sustainability.

versione italiana

Dalla chiocciola al green building


Architettura Sostenibile


di Isabella Goldmann
e Antonella Cicalò

Un libro a cura di

MeglioPossibile


per conoscere e riconoscere l'architettura del futuro

Edizioni FAG Milano

vai ai dettagli

Warning: session_write_close(): write failed: Disk quota exceeded (122) in /home/megliopo/public_html/libraries/joomla/session/handler/native.php on line 194

Warning: session_write_close(): Failed to write session data (files). Please verify that the current setting of session.save_path is correct (/opt/alt/php72/var/lib/php/session) in /home/megliopo/public_html/libraries/joomla/session/handler/native.php on line 194