Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

UNIVERSITA'

TOCCO VERDE

Categoria // Formazione, Work in Progress

L’università è il luogo di elezione per formare i quadri che dovranno interpretare (e vincere) la sfida della tutela ambientale e dell’economia sostenibile lanciando in alto – come da tradizione – un tocco idealmente “verde”.

All’inizio di ogni stagione accademica vengono presentati nuovi corsi di laurea e molti oggi sono legati allo sviluppo sostenibile e alla green economy, tanto che la scelta per gli studenti è sempre più ampia e variegata.

Molti dei corsi universitari proposti sono ben calibrati sulle diverse inclinazioni degli studenti, dai più tecnici fino agli umanistici, nel rispetto comunque degli sbocchi professionali di pertinenza.

Per fare un esempio concreto, questa testata ha esaurientemente analizzato le criticità dell’industria tessile, soprattutto per quanto riguarda la nocività ambientale di certe lavorazioni per i consumatori e gli addetti ai lavori. 

Ora a Biella, una delle “patrie” del tessile, seppur in difficoltà come altri centri di produzione del settore, è nato proprio il Master in Tessile e Salute, un corso post-laurea per la conoscenza e lo sviluppo di nuove tecnologie, prodotti e processi produttivi relativi al benessere e alla sicurezza del consumatore e degli operatori. L’obiettivo? Avviare un circuito virtuoso di produzione “pulita”, capace di confezionare capi e tessuti assolutamente rispettosi del corpo, non irritanti e  non fastidiosi anche per le pelli più delicate e sensibili.

Il Politecnico di Torino propone corsi specifici di Pianificazione Territoriale, Paesaggistica Ambientale, Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, Ingegneria Energetica. In più, in collaborazione con la Facoltà di Architettura, è previsto il Master in Tecniche per la Progettazione e la Valutazione Ambientale per la formazione di professionisti in grado di impiegare le principali tecniche di progettazione in interventi di difesa e valorizzazione della qualità ambientale e per la valutazione degli effetti ambientali in progetti, piani e programmi.

Il Corep, consorzio fra Politecnico di Torino, Università degli Studi di Torino e Università del Piemonte Orientale, offre uno dei cataloghi più innovativi  come con il Master in Sviluppo Sostenibile e Promozione del Territorio che insegna come far fronte al global warming, alla perdita di biodiversità, alla gestione dei rifiuti, all’inquinamento della catena alimentare, ai modelli di rischio nella produzione industriale e all’uso delle risorse potenzialmente dannose per salute delle popolazioni. Insegna inoltre a promuovere strategie di transizione ecologica nei settori della produzione dei beni di consumo, del design, delle politiche territoriali.

Interessante anche il Master in Materiali per Energia e Ambiente che tratta in modo teorico e pratico la preparazione, le proprietà e le applicazioni di materiali nel settore energetico.
Particolare attenzione viene data all’impiego della radiazione solare (fotovoltaico, uso termico e reazioni fotoattivate), alle celle a combustibile, ai sistemi di accumulo dell’energia, all’efficienza e al risparmio energetico applicato in campo edile, alla valutazione dell’impatto energetico e ambientale dei processi di produzione dell’energia e di impiego delle fonti energetiche.

Analoghi a quello di Torino, nella sostanza e nella titolazione, i corsi proposti dal Politecnico di Milano. La mitica. La Bocconi di Milano, facoltà di eccellenza internazionale, promuove il master in Economia e Management dell'Ambiente e dell'Energia la cui caratteristica peculiare è l'interdisciplinarietà, dato che integra le competenze provenienti dal Politecnico stesso.

Al Centro, rimanendo in ambito economico, l’Università di Siena vanta un corso di laurea magistrale in Economia dell’Ambiente e dello Sviluppo, dove trovano specifica trattazione temi quali la regolazione dell'uso delle risorse e dei mercati energetici, gli effetti dell'azione di politica economica per il rispetto dei
parametri internazionali sulle emissioni, la valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale, il governo delle imprese che operano nei servizi pubblici locali in relazione ad acqua e rifiuti, la disciplina del danno ambientale e della conservazione dei beni culturali e paesaggistici.

Anche nei vari dipartimenti dell'Università La Sapienza di Roma continuano ad aumentare le proposte formative sulla tutela ambientale (fra queste spicca il corso di laurea magistrale in Ingegneria dell’Ambiente per lo Sviluppo Sostenibile).

In ogni facoltà d’architettura d’Italia, viene data sempre più importanza all’ecodesign e alla progettazione sostenibile e alla bio architettura green.

Anche nelle facoltà umanistiche, in primo luogo in quelle di Scienze Politiche, si tracciano percorsi di studio sullo sviluppo sostenibile, il management, la comunicazione e la valutazione ambientale.

Per  completezza ecco un quadro necessariamente sintetico della ricerca sulle tematiche ambientali e  sulla sostenibilità che stanno crescendo nell’università italiana, oltre a quelle già citate

Università Politecnica delle Marche, Facoltà di Scienze, Corso di Laurea Magistrale in “Sostenibilità Ambientale e Protezione civile”
 
-   Università degli Studi di Siena, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Corso di Laurea Magistrale in “Ecotossicologia e Sostenibilità Ambientale”
 
-   Università degli Studi di Pisa, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Corso di Laurea Magistrale in “Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e il Territorio”
 
-    Università degli Studi di Pisa, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Corso di Laurea Magistrale in “Sviluppo e Gestione Sostenibile del Territorio”
 
-   Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura II, Corso di Laurea Magistrale in “Architettura per la Sostenibilità”
 
-   Università degli Studi di Pescara, Facoltà di Architettura, Corso di Laurea Magistrale in “Urbanistica Sostenibile”
 
-    Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Facoltà di Ingegneria, Corso di Laurea Magistrale in “Ingegneria per la sostenibilità ambientale”
 
-    Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Economia, Corso di Laurea Magistrale in “Sostenibilità Ambientale dei Sistemi Economici”
 
-     Università degli Studi di Genova, Facoltà di Lettere e Filosofia, Corso di Laurea Magistrale in “Scienze Geografico-Ambientali e Sistemi Informativi per lo Sviluppo Sostenibile”
Lorenzo Aurora

Pubblicato:

Lunedì, 28 Febbraio 2011

Condividi:

blog comments powered by Disqus