ZUCCA VERDE

HALLOWEEN SOSTENIBILE

Categoria // Cultura, Società

Halloween è una festività prettamente americana che però rimanda a tradizioni antiche della cultura celtica e perfino romana Ormai si celebra ovunque nella notte tra il 31 ottobre e il primo novembre (da noi è la festa di Ognissanti). Ma come celebrarla in modo ecologico?

HALLOWEEN SOSTENIBILE

Alcuni studiosi hanno rintracciato proprio in Italia le origini della più americana delle feste, e precisamente nella festa romana dedicata a Pomona, la dea dei frutti e dei semi, o in quella chiamata Parentalia, dedicata ai defunti (che da noi si celebrano a seguire, il 2 novembre). Altri invece collegano Halloween a tradizioni più genuinamente celtiche e gaeliche. Secondo il calendario celtico in uso duemila anni fa tra i popoli di Inghilterra, Irlanda e Francia, l'anno nuovo iniziava proprio il primo di novembre con la festa detta di Samhain.
Per un popolo essenzialmente agricolo come i Celti, l'arrivo dell'inverno era associato all'idea della morte e si credeva che gli spiriti esercitassero il loro potere sui raccolti dell'anno nuovo. La festa di Halloween è dunque legata al mondo della natura.


I miti irlandesi che menzionano Samhain furono trascritti dai monaci cristiani tra il X e l'XI secolo, duecento anni dopo l'istituzione da parte della Chiesa di Roma della festa di tutti i Santi.
Negli anni, Halloween ha perso la connotazione religiosa e assunto un carattere molto più consumistico con protagonista l'immancabile zucca. La tradizione americana di intagliarle risale al 1837[ ed era originariamente associata con il tempo del raccolto rafforzando anche in questo caso il concetto di una festa "ecologica".

ZUCCA "VERDE"
Come celebrarla quindi sotto questo profilo, soprattutto insieme ai bambini, come ogni festa comanda? Ecco qualche consiglio.
Costumi
Con vecchie lenzuola bianche o con un pezzo di raso nero comprato nelle rivendite di scampoli e un po'di bottoncini colorati, ecco pronto un fantasma con tanto di occhi
Zucca
Il simbolo della festa sceglietelo biologico! Scavate la polpa con un coltellino, intagliando occhi, naso e bocca. E per la serie "non si butta via niente"lavate, asciugate e salate i semi. Passati al forno accompagnano l'aperitivo.
La polpa sarà utile per preparare una gustosa zuppa light. Dai resti poi si ricava un ottimo compost.
Dolcetti
Meglio consumare prodotti salutari e amici dell'ambiente, mele candite, torta di zucca, biscotti a tema fatti in casa.
Casa
Se la festa l'avete organizzata in casa, non dimenticate di organizzare anche i contenitori per la raccolta differenziata, sensibilizzando anche i vostri ospiti. Piatti e bicchieri siano in plastica riciclata o biodegradabile. Per ridurre ulteriormente ogni spreco scegliete un cibo che possa essere consumato senza bisogno di piatti (avete mai cenato su un piatto di pane?).
Effetti speciali
In terrazza o in giardino scegliete lampade a led o lanterne a carica solare, potrete riutilizzarle in altre occasioni e ridurrete i consumi di energia. Utilizzate tutto ciò che trovate in casa (stoffa, lana, contenitori usati). Lasciate che i più piccoli vi guidino nella realizzazione delle decorazioni e buona festa.

Eugenia Colombo Danioni

Pubblicato:

Martedì, 30 Ottobre 2012

Condividi:

blog comments powered by Disqus