Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

RICICLO: ECCO COME I PANNOLINI USATI SI TRASFORMANO IN UN PARCO GIOCHI

Categoria // Green Practice

Fater, azienda produttrice di articoli assorbenti per la persona, ha brevettato un sistema che permette di riciclare i pannolini al 100%, recuperando plastica e cellulosa, per dare vita a oggetti di arredo urbano, compost per fertilizzanti e cartone.

Riciclo: ecco come i pannolini usati si trasformano in un parco giochi
Riciclo: ecco come i pannolini usati si trasformano in un parco giochi
Panchine, fioriere, interi parchi-gioco ma anche cartone, cartonato e compost per fertilizzanti: tutto a partire dai pannolini usati. Così Fater – azienda produttrice di articoli assorbenti (tra i quali Pampers, Lines, Tampax, Linidor...) – si propone di trasformare uno scomodo rifiuto in una preziosa risorsa.

Come? Grazie a un'innovativa macchina – unica al mondo, studiata e brevettata da Fater in Italia – che consente di riciclare al 100% pannolini per bimbi, assorbenti femminili e pannoloni per l'incontinenza giunti a "fine vita". Niente più discarica, quindi, per questi materiali che rappresentano ben il 3% degli scarti solidi urbani, pari a svariate migliaia di tonnellate di rifiuti l'anno.

Il ciclo virtuoso - pensato in partnership con il comune di Ponte delle Alpi (Belluno), uno dei più "ricicloni" d'Italia, e con il Centro di Riciclo di Vedelago (Treviso) - prenderà il via, nella sua versione pilota, a maggio 2013.

All'interno del comune di Ponte delle Alpi, sarà istituito un sistema di raccolta differenziata specifico per questo genere di rifiuti e di trasporto al Centro di Riciclo di Vedelago. Qui i materiali verranno trattati dall'apparecchiatura brevettata - mediante un processo che non prevede l'uso di alcun agente chimico, ma solo di pressione e vapore - quindi sterilizzati e smembrati meccanicamente per ricavare le nuove materie prime. Si otterranno così plastica, per realizzare nuovi oggetti e arredi urbani, e cellulosa, usata per produrre cartoni ma anche fertilizzanti. In particolare, l'azienda ha in progetto di creare con la plastica prodotta un'intera area giochi per bambini nella piccola città veneta.

Un sistema amico dell'ambiente che, nella zona in cui verrà adottato, contribuirà a ridurre i rifiuti presenti in discarica di almeno 4600 tonnellate ogni anno con conseguente eliminazione di circa 1.874 tonnellate di CO2. Non solo. Se fosse diffuso su scala nazionale, questo ciclo genererebbe un vantaggio paragonabile all'eliminazione annua di almeno 3 discariche.

Guarda il video che spiega il funzionamento dell'impianto!
La Redazione

Pubblicato:

Giovedì, 14 Marzo 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus