Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

OSCAR DELLA NATURA: DAL CHEWING GUM BIODEGRADABILE ALLA MATITA “PERPETUA”, LE INNOVAZIONI PREMIATE

Categoria // Green Practice

Anche quest'anno è stato assegnato il Sette Green Award alle idee più innovative ed ecosostenibili del 2013 nelle categorie Start up, Food, Abitare sostenibile, Invenzioni, Packaging, Mobilità e Cultura.

Megliopossibile - Oscar della natura: dal chewing gum  biodegradabile alla matita “perpetua”, le innovazioni premiate
Megliopossibile - Oscar della natura: dal chewing gum biodegradabile alla matita “perpetua”, le innovazioni premiate

Sette premi per sette idee originali e innovative nel campo della sostenibilità ambientale. Tra le 150 candidature pervenute, la giuria del Sette Green Award (istituito dal settimanale del Corriere della Sera Sette Green) ha assegnato il suo Oscar della Natura per ciascuna delle categorie in concorso: Start up, Food, Abitare sostenibile, Invenzioni, Packaging, Mobilità e Cultura.

La gomma da masticare vegetale e biodegradabile
Per la categoria Start up, vince il premio Chicza Italia, unico distributore nel nostro Paese di Chicza, gomma da masticare biodegradabile ottenuta da una pianta messicana. Il particolare chewing gum, di origine biologica certificata, è solubile in acqua e non si attacca a denti, marciapiedi e scarpe, consentendo di risparmiare ingenti risorse destinate alla rimozione di questo rifiuto (spesso non correttamente smaltito) da strade, monumenti e non solo. L'innovativo prodotto contribuisce, inoltre, a preservare le foreste da cui la gomma naturale viene estratta (con metodi che non danneggiano le piante) e a creare occupazione per i contadini messicani (più di 2 mila quelli coinvolti nel progetto Chicza attraverso il Consorzio Chiclero).

Il succo di frutta che salva i terreni agricoli
Si aggiudica il trofeo Food, la società piemontese Lurisia per "Unico", bevanda ottenuta mischiando tutta frutta autoctona del Piemonte (senza l'uso di coloranti e conservanti): mele, pere, pesche e soprattutto uva Barbera (per il 70%). L'obiettivo del prodotto è quello di utilizzare una qualità d'uva (quella barbera appunto) sempre meno apprezzata per la produzione vinicola e salvaguardare dall'abbandono i terreni agricoli in cui viene coltivata.

Il palazzo che si illumina con intelligenza
Sul podio della categoria Abitare sostenibile, la sede milanese di BNP Paribas Cardif che ha deciso di rivoluzionare in chiave green l'ambiente di lavoro con un software messo a punto dalla società Quantum. Il programma è pensato per ottimizzare i consumi energetici con sistemi di illuminazione digitali e controllabili a distanza. 

La matita fatta di scarti
Prima classificata nella sezione Invenzioni è invece "Perpetua", una matita realizzata all'80% con grafite riciclata. L'idea è di Alisea, una società che produce gadget aziendali eco-friendly a partire dai materiali di scarto delle aziende stesse. In questo modo, dallo sfrido di grafite - scarto della produzione industriale di elettrodi di grafite (non tossico, ma non più riciclabile e quindi destinato alla discarica) - i tecnici della società sono riusciti a creare una matita senza legno, ottenuta legando la grafite di recupero a un tecnopolimero termoplastico. Il prodotto, oltre ad alleggerire l'ambiente da un rifiuto finora non riutilizzabile, ha caratteristiche uniche: non si rompe, non sporca le mani, è temperabile, ma scrive anche senza punta o se viene tagliato in due.

L'insalatiera riciclata che conserva le verdure
Vince l'Oscar della natura per la categoria Packaging, il contenitore per insalata ideato da Ilip (azienda bolognese specializzata in packaging per l'orto-frutta), una scatola termosaldabile fatta con materiale riciclato, composto per l'80% dalle bottiglie che vengono buttate nella raccolta differenziata. Il prodotto offre anche performance ottimali nella preservazione del cibo e delle sue caratteristiche organolettiche.

Turismo a passo lento
Il riconoscimento per la Mobilità va a all'associazione di volontariato Iubilantes di Como, per Camminacitta.it, un sito che propone itinerari culturali nelle città da svolgere a piedi con tanto di mappe, punti di interesse, tempi di percorrenza, collegamenti con i mezzi pubblici e vie d'accesso per i disabili. Tutte informazioni accessibili anche tramite smartphone.

La piramide della sostenibilità alimentare
Infine, il premio Cultura è stato vinto dal Barilla Center for Food and Nutrition per la sua doppia piramide alimentare-ambientale che mette in relazione l'aspetto nutrizionale dei cibi e il loro impatto sul Pianeta. Da questo lavoro emerge come i prodotti migliori per la nostra salute e da consumare con più frequenza (quindi alla base della piramide, per esempio frutta, verdura e cereali) siano anche quelli che pesano meno sull'ambiente.

La Redazione

Pubblicato:

Giovedì, 05 Dicembre 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus