Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

KINGFISHER: L’AZIENDA CHE SALVA LA PLASTICA MENO NOBILE DALL’INCENERITORE

Categoria // Green Practice

Due giovani imprenditori lombardi hanno puntato tutto sul riciclo della plastica che non rientra nelle classiche filiere di recupero, alleggerendo il pianeta da scomodi rifiuti e dando vita a polimeri low cost.

Kingfisher: l’azienda che salva la plastica meno nobile dall’inceneritore
Kingfisher: l’azienda che salva la plastica meno nobile dall’inceneritore
Non tutta la plastica che buttiamo nel sacco della raccolta differenziata rientra nelle classiche filiere di recupero. Spesso, infatti, viene avviata al riciclo solo quella di qualità superiore – si pensi alle bottiglie in Pet o alle cassette della frutta – più facile da separare e redditizia. Il resto (come le pellicole alimentari), più difficilmente separabile e meno "nobile", finisce nei termovalorizzatori per il recupero energetico o, peggio ancora, in discarica. Uno spreco considerevole e un peso per l'ambiente non indifferente.

Per salvare questo materiale e rimetterlo in circolo, Davide Gianni e Giancarlo Perfetti – due ingegneri con esperienze nel campo del riciclo dei materiali e nel settore dei polimeri - hanno ideato un sistema che si occupa di selezionare e separare tali polimeri di scarto e di trasformarli in materia utile, attraverso un innovativo processo. Come? Aggiungendo alla miscela di base, una misto di polietilene e polipropilene, particolari additivi in grado di conferire all'insieme proprietà diverse in base all'utilizzo richiesto.

Così facendo, i due giovani imprenditori hanno ottenuto una plastica di riciclo sicuramente meno pregiata e resistente – e quindi non indicata per l'industria automobilistica, alimentare o farmaceutica (settori in cui sono richiesti specifici parametri di sicurezza) – tuttavia molto più economica e perfetta per la realizzazione di pallet, imballaggi, elementi per l'edilizia o complementi di arredo interno ed esterno (tavoli, panche, contenitori dell'immondizia...). L'obiettivo è quello di fornire alle aziende un polimero riciclato atto a sostituire quelli vergini senza che venga richiesto un cambio del processo di produzione.

Su queste basi è nata, nel 2012, la start up Kingfisher, vincitrice del premio speciale Green and Circular Economy di Italeaf - una startupper company, parte del Gruppo T.E.R.N.I. Research, che supporta e sostiene la creazione d'impresa nei settori della green economy e dell'industria sostenibile.

L'azienda ha già fornito il suo prodotto a terzi per la realizzazione dei primi prototipi. La produzione è ancora all'inizio ma, se dovesse prendere piede, garantirebbe notevoli benefici ambientali: i fondatori dell'impresa hanno infatti calcolato che, in un anno di lavoro, l'impianto consentirebbe di risparmiare un volume di petrolio pari a un edificio di 20 piani, nonché l'energia elettrica consumata annualmente da 5000 personedi e di eliminare la CO2 prodotta da un aereo in 30 milioni di miglia.
La Redazione

Pubblicato:

Venerdì, 03 Maggio 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus