Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

ECO-INNOVAZIONI: LA START UP CHE PRODURRA’ IL PRIMO SAPONE DI CARTA ANTI-SPRECO

Categoria // Green Practice

Piccoli fogli di carta simili a scontrini che si sfaldano tra le mani rilasciando il detergente: è l’idea brevettata da Danilo Ronco, imprenditore nel settore alberghiero, per evitare gli sprechi e risparmiare.

Eco-innovazioni: la start up che produrrà il primo sapone di carta anti-spreco
Eco-innovazioni: la start up che produrrà il primo sapone di carta anti-spreco
E se al posto dei flaconi o dei dosatori di sapone liquido, nei bagni di alberghi e ristoranti, fossero presenti dei dispenser che rilasciano piccoli scontrini di carta lava-mani in grado di sfaldarsi completamente e di liberare solo la quantità di detergente strettamente necessaria all'operazione? Il Pianeta ringrazierebbe e anche il portafoglio.

Proprio a partire da queste considerazioni, Danilo Ronco – imprenditore nel settore alberghiero – ha voluto innovare il concetto classico di sapone, dando vita, grazie all'aiuto di alcuni ricercatori universitari, a una variante che minimizzasse sprechi e inquinamento e che garantisse anche un risparmio economico.

Dopo otto anni di lavoro, è nato così My Soap, un prodotto per l'igiene personale ecologico e alternativo. È realizzato con una particolare carta in grado di sciogliersi tra le mani a contatto con l'acqua e di rilasciare una quantità ad hoc di agenti detergenti utili al lavaggio. Le sostanze utilizzate sia per la carta che per il sapone sono vegetali e biodegradabili: in questo modo sarà possibile smaltire tutto tramite il lavandino, evitando la produzione di residui dannosi per l'ambiente. Non solo, anche durante il processo produttivo, i materiali di scarto, già di per sé non inquinanti, saranno comunque recuperati attraverso un sistema a ciclo continuo in grado di rimettere sulla linea di produzione quanto dismesso.

Il nuovo sapone verrà commercializzato in rotoli da inserire in appositi dispenser (in via di progettazione dal Politecnico di Torino) che rilasceranno un foglietto alla volta. Anche i prezzi saranno molto vantaggiosi per i ridotti costi di produzione, di stoccaggio e di trasporto. Si pensi che un tir di carta impregnata varrà più o meno come 9 camion di sapone liquido. Altra peculiarità, la carta sarà stampabile e potrà veicolare messaggi pubblicitari utili ad ammortizzare ulteriormente le spese di realizzazione.

L'idea ha vinto il premio della Start Cup Piemonte Valle d'Aosta 2012, un concorso che promuove e valorizza i progetti imprenditoriali innovativi, e ora è pronta a sbarcare sul mercato. Ronco sta infatti avviando la start up RoncoLab che si occuperà prevalentemente della fase di trattamento della carta con il detergente. Per il resto (produzione e distribuzione), si appoggerà a una cartiera e a qualche grande catena operante nel settore dell'igiene.
La Redazione

Pubblicato:

Venerdì, 26 Aprile 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus