Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

COMMONENERGY: IL PROGETTO EUROPEO PER RENDERE PIU’ SOSTENIBILI I CENTRI COMMERCIALI

Categoria // Green Practice

Il progetto, finanziato con 9 milioni e 100 mila euro, mira in quattro anni a mettere a punto sistemi in grado di abbattere i consumi di questi giganti energivori del 75%.

Megliopossibile - CommONEnergy: il progetto europeo per rendere più sostenibili i centri commerciali
Megliopossibile - CommONEnergy: il progetto europeo per rendere più sostenibili i centri commerciali
I centri commerciali che sempre più copiosamente invadono l'interland delle nostre città hanno - come è facile immaginare - un impatto molto significativo sui bilanci energetici nazionali, oltre che sull'inquinamento atmosferico.

In Europa, rappresentano il 28% degli edifici non residenziali, con un consumo energetico pari a 157 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio l'anno. In Italia, per dare un'idea, sono oltre 950 mila con un consumo elettrico per le attività commerciali pari al 7,5% di quello nazionale, si legge sul magazine di tecnologie verdi Green Planner.

Ecco perché è quanto mai fondamentale riprogettare questi giganti energivori con un approccio trasversale (dall'architettura, all'illuminazione, all'efficientamento energetico) al fine di ridurre il loro peso sull'ambiente.

Proprio per far fronte a tale necessità, l'Unione Europea ha stanziato 9 milioni e 100 mila euro per il progetto CommONEnergy che ha l'obiettivo di mettere a punto in quattro anni un approccio innovativo per trasformare i centri commerciali in un'ottica di sostenibilità (e di avere un ritorno dell'investimento in massimo 7 anni), abbattendo i consumi del 75%.

Altro fine dell'iniziativa è quello di rendere i benefici del lavoro di ristrutturazione tangibili ai clienti per creare una sempre più diffusa consapevolezza dell'importanza di comportamenti di consumo responsabili.

Il progetto sarà effettuato su tre casi dimostrativi specifici in Italia (Genova), Norvegia (Trondheim), Spagna (Valladolid) e coinvolge l'Università di Udine - che si occuperà in particolare di mettere in campo soluzioni tecnologiche per il risparmio e il recupero energetico negli impianti di refrigerazione per lo stoccaggio e l'esposizione dei prodotti deperibili - e altri 22 partner fra enti e istituti di ricerca italiani, austriaci, norvegesi, spagnoli, svedesi, tedeschi, coordinati dall'Istituto per le Energie Rinnovabili dell'Eurac – Accademia Europea di Bolzano.
Alessandro Maria Cremona

Pubblicato:

Mercoledì, 27 Agosto 2014

Condividi:

blog comments powered by Disqus