Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

AZIENDE ATTENTE ALLA SOSTENIBILITA’, LE ESPERIENZE IN ITALIA: CONVEGNO A CURA DEL MINISTERO DELL’AMBIENTE

Categoria // Green Practice

Il ministro Clini presenta il 7 febbraio a Roma il convegno "L'Italia che sceglie l'ambiente" per valorizzare l'esperienza delle aziende che lavorano volontariamente alla riduzione del loro impatto ambientale.

Aziende attente alla sostenibilità, le esperienze in Italia: convegno a cura del ministero dell’Ambiente
Aziende attente alla sostenibilità, le esperienze in Italia: convegno a cura del ministero dell’Ambiente
A favore di un'economia virtuosa a tutela dell'ambiente, il Ministro Corrado Clini presenta a Roma, presso l'Università Luiss, il prossimo 7 febbraio, il convegno nazionale "L'Italia che sceglie l'ambiente".

Il ministero dell'Ambiente promuove da tempo il Programma italiano per la valutazione dell'impronta ambientale dei Sistemi e dei Modelli di Produzione e Consumo che, attraverso accordi volontari e un bando pubblico, ha coinvolto fino a oggi più di 70 aziende italiane che operano in diversi settori produttivi.

«Questa iniziativa vuole premiare le realtà italiane che si impegnano a favore della sostenibilità e per la salvaguardia ambientale – ha spiegato il ministro Corrado Clini – Vogliamo indicare una strada per l'Italia, che deve investire sull'ambiente, sulla sicurezza del territorio, sulla qualità dei suoi prodotti e sulle eccellenze. L'esperienza di queste imprese dimostra che le politiche ambientali applicate alla qualità dei prodotti e dei servizi aiutano a essere più competitivi. Per il ministero è un privilegio essere partner di queste realtà virtuose che dimostrano che in Italia si può fare».

Il Programma prevede l'analisi del ciclo di vita di prodotti di largo consumo e l'elaborazione, sulla base del calcolo dell'impronta di carbonio (carbon footprint), di misure per la riduzione dei gas ad effetto serra prodotti durante l'intero processo produttivo.

L'esperienza dimostra che la qualità ambientale rafforza la competitività delle imprese. Partendo da questo assunto, il fine dell'incontro è stimolare il dibattito sulle opportunità che si aprono nello scenario italiano per permettere alle aziende di investire nella sostenibilità, a vantaggio dell'innovazione, della competitività e di un nuova rinascita economica.

Presenti all'incontro, oltre al Ministro Corrado Clini e alla responsabile del Programma italiano per la valutazione dell'impronta ambientale dei sistemi e dei Modelli di Produzione e Consumo, Martina Hauser, anche diverse realtà aziendali quali: San Benedetto, Pirelli, Confindustria Ceramica, Università Ca' Foscari, Gancia, Carlsberg Italia, Lefay Resorts, NTV, Dallara.

Scarica qui il programma in pdf.
La Redazione

Pubblicato:

Venerdì, 01 Febbraio 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus