Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

PELLICOLE IN GRAFENE DIVENTANO ALTOPARLANTI DA ATTACCARE ALLE FINESTRE

Categoria // ICT e Tecnologie Digitali, Grafene

Il dispositivo è stato realizzato dai ricercatori della Seoul National University (Corea) e, rispetto a tecnologie simili già disponibili in commercio, risulterebbe più conveniente in termini di consumo energetico e di costi.

Megliopossibile - Pellicole in grafene diventano altoparlanti da attaccare alle finestre
Megliopossibile - Pellicole in grafene diventano altoparlanti da attaccare alle finestre
I ricercatori della Seoul National University hanno utilizzato alcuni fogli di grafene per mettere a punto un altoparlante trasparente, flessibile e sottilissimo che, sottolineano, potrebbe essere applicato alle finestre o agli schermi dei computer.

Grazie alle sue sorprendenti proprietà meccaniche ed elettroniche, il grafene (costituito da un singolo strato di atomi di carbonio) sembra essere destinato a rivoluzionare il mondo tecnologico. Tuttavia, fabbricare pellicole di grandi dimensioni con questo innovativo materiale resta una delle principali sfide che gli scienziati devono affrontare.

Per superare il problema e realizzare il dispositivo, il team di ricerca coreano, guidato da Jyongsik Jang, ha utilizzato una stampante a getto di inchiostro per "stampare" l'ossido di grafene su un substrato di PVDF (polivinilidenfluoruro). In questo modo i ricercatori hanno ottenuto una pellicola polimerica ricoperta da due strati di grafene che funzionano come elettrodi. 

Un processo innovativo per creare in maniera controllata e potenzialemnte su larga scala film in grafene di considerevoli dimensioni, adatti - nel caso di questo esperimento - a realizzare altoparlanti sottili, flessibili e trasparenti.

Come funziona il sistema? Quando si applica al dispositivo una corrente derivante dalla sorgente sonora, si scatena l'effetto piezoelettrico inverso che provoca una distorsione della pellicola in PVDF e crea onde sonore.

Tale impianto, secondo i ricercatori, dovrebbe essere facilmente installabile e utilizzabile in qualsiasi luogo si abbia la necessità di diffondere un suono.

Altoparlanti simili – sottolinea Jang – sono già disponibili in commercio ma il nuovo dispositivo potrebbe presentare vantaggi significativi in termini di consumo energetico e di costi di produzione. Tuttavia, conclude l'esperto, deve essere fatto ancora molto lavoro per migliorare la qualità del suono e ridurre i prezzi in vista della commercializzazione.

Per leggere l'abstract dell'articolo, clicca qui!


La Redazione

Pubblicato:

Lunedì, 29 Luglio 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus