Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

GRAZIE AL GRAFENE, REALIZZATO IL PIU’ PICCOLO TRASMETTITORE FM DEL MONDO

Categoria // Grafene

Il nano-dispositivo, creato da un team di ricercatori della Columbia University, aprirà innovativi scenari con possibili applicazioni nei sistemi wireless di smartphone e tablet.

Megliopossibile - Grazie al grafene, realizzato il più piccolo trasmettitore FM del mondo
Megliopossibile - Grazie al grafene, realizzato il più piccolo trasmettitore FM del mondo
Il più piccolo trasmettitore radio FM del mondo è stato recentemente sviluppato nei laboratori della Columbia University. Un team di ricercatori, guidato dai professori James Hone e Kenneth Shepard, ha infatti sfruttato le sorprendenti proprietà di resistenza, elasticità e conducibilità elettrica del grafene per creare una versione miniaturizzata di un particolare componente elettronico chiamato oscillatore controllato in tensione (VCO - voltage controlled oscillator), dispositivo che consente di generare un segnale a modulazione di frequenza (FM),esattamente quello utilizzato per le trasmissioni radio. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature Nanotechnology, per leggere l'abstract, clicca qui!

Il prototipo, per il momento regolato su una frequenza di 100 megahertz (la banda radio FM va dagli 87,7 ai 108 MHz), è di gran lunga il più piccolo sistema di questo tipo mai esistito. Per sintonizzare il segnale di uscita, Hone e colleghi hanno usato toni puri ma anche canzoni, che sono stati poi riprodotti da un normale ricevitore radio.

Un primo passo che apre la via verso il miglioramento del processo di trasmissione senza fili e la progettazione di telefoni cellulari sottilissimi e super-efficienti. Questo dispositivo, infatti, potrebbe avere importanti applicazioni nei sistemi wireless di smartphone e tablet.

«Grazie alla continua miniaturizzazione dei circuiti elettrici, i telefoni cellulari di oggi hanno più potenza di calcolo rispetto a sistemi che un tempo occupavano intere stanze – spiega Shepard. Tuttavia, alcuni tipi di dispositivi, in particolare quelli coinvolti nella creazione e nell'elaborazione dei segnali di radio-frequenza, sono molto più difficili da ridurre a livello dimensionale. Questi componenti occupano molto spazio e consumano un notevole quantitativo di energia elettrica, inoltre, difficilmente possono essere sintonizzati, richiedendo copie multiple per coprire la gamma di frequenze utilizzata nella comunicazione wireless».

Il trasmettitore in grafene è invece in grado di superare entrambi i problemi: è molto compatto, oltre che facilmente integrabile con altri componenti elettronici, e la sua frequenza può essere sintonizzata su ampia scala.

Il team sta ora lavorando per migliorare le prestazioni degli innovativi oscillatori al fine di ridurre i rumori di fondo e di favorire l'integrazione con circuiti in silicio.
La Redazione

Pubblicato:

Mercoledì, 27 Novembre 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus