Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

COLEOTTERI E RAGANELLE ISPIRANO UN NUOVO SISTEMA PER PRODURRE IL GRAFENE

Categoria // Ricerca di base e Finanziamenti, ICT e Tecnologie Digitali, Grafene

Copiando la natura, un team di ricercatori della National University of Singapore ha superato i limiti delle tecniche esistenti per far crescere grafene di qualità su substrati rigidi in silicio. Un passo che apre le porte alla realizzazione di innovativi dispositivi elettronici.

Megliopossibile - Coleotteri e raganelle ispirano un nuovo sistema per produrre il grafene
Megliopossibile - Coleotteri e raganelle ispirano un nuovo sistema per produrre il grafene
Insetti e anfibi ispirano un sistema per produrre grafene "senza difetti"- e quindi in grado di preservare le sue straordinarie proprietà - su un substrato rigido di silicio (la base su cui operano oggi la maggior parte dei dispositivi a semiconduttore, come per esempio i transistor).

Grazie alle caratteristiche del grafene questi dispositivi potrebbero subire una vera e propria rivoluzione. Finora, tuttavia, nessun metodo studiato era riuscito a integrare grafene "di alta qualità" - quindi con imperfezioni minime - ai materiali semiconduttori (come il silicio) per applicazioni anche nei settori più avanzati.

Un team di ricercatori della National University of Singapore ha invece messo a punto un'innovativa tecnica che consente di trasferire e far crescere il materiale delle meraviglie ad hoc direttamente sul silicio (ma può essere usata anche su altri substrati rigidi), prendendo spunto dal modo in cui i coleotteri e le raganelle tengono le zampe attaccate alle foglie sommerse.

Nel nuovo processo, il grafene viene fatto crescere su un wafer di silicio rivestito da uno strato di rame. Il rame funziona da catalizzatore e il grafene si espande. Una volta conclusa l'operazione, il rame viene rimosso, mentre il grafene rimane ancorato al silicio grazie a bolle che formano un sistema capillare di ponti, molto simile a quello che si può osservare intorno alle zampe di coleotteri e raganelle fermi sulle foglie coperte d'acqua.

La scoperta aprirà la strada a numerose applicazioni del grafene nel campo dell'elettronica e della fotonica per svariati tipi di dispositivi come modulatori optoelettronici, transistor o biosensori su chip.
La Redazione

Pubblicato:

Mercoledì, 22 Gennaio 2014

Condividi:

blog comments powered by Disqus