Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

AEROGEL IN GRAFENE, IL MATERIALE PIU’ LEGGERO DEL MONDO

Categoria // Proprietà Generali, Grafene

Prodotto nei laboratori dell’Università cinese dello Zhejiang, il nuovo materiale pesa 7,5 volte meno dell’aria, è superelastico ed estremamente assorbente. Potrebbe aiutare a pulire il mare in caso di riversamenti di petrolio.

Aerogel in grafene, il materiale più leggero del mondo - Foto: Zhejiang University
Aerogel in grafene, il materiale più leggero del mondo - Foto: Zhejiang University
È stato realizzato nei laboratori della Università cinese dello Zhejiang il materiale più leggero del mondo. Si tratta di un innovativo aerogel al grafene, 7,5 volte più lieve dell'aria, in grado di stare in equilibrio su un filo d'erba.

Gli aerogel sono sostanze solide simili al gel, la cui componente liquida è però sostituita con un gas. Si tratta della materia meno densa finora scoperta e la ricerca da anni è all'opera per studiarne variazioni sempre più leggere. Dall'aerogel di carbonio, con una densità di 4 milligrammi per centimetro cubo, si è arrivati fino all'aerografite con i suoi 0,18 milligrammi.

Ora, il grafene ha battuto il primato, rendendo possibile la realizzazione di una "schiuma solida" di solo 0,16 milligrammi. Per dare un termine di paragone: due volte più pesante dell'idrogeno – l'elemento più leggero in assoluto – ma superiore all'elio che ha una densità di 0,1786 milligrammi per centimetro cubo.

Per riuscire a creare una struttura di tele tipo, i ricercatori - guidati dal professor Gao Chao – hanno preparato una soluzione di grafene e nanotubi di carbonio che è stata successivamente versata in uno stampo e congelata. A questo punto, per eliminare l'acqua presente – invece che la classica disidratazione – è stato utilizzato un nuovo metodo, quello della liofilizzazione (o crioessiccamento). Questo processo consente di disidratare la soluzione, lasciando praticamente inalterati i componenti della sostanza stessa.

È stata ottenuta così una struttura costituita esclusivamente da singoli strati di grafene e nanotubi di carbonio. Una specie di spugna che, secondo gli autori dello studio, potrebbe avere dimensioni estremamente diverse in relazione al tipo di necessità, da piccolissime a macroscopiche.

Il nuovo materiale presenta delle proprietà eccezionali: oltre a essere super-leggero, è anche straordinariamente elastico e assorbente. Dopo essere stato compresso del 90%, può ritornare alla sua forma originaria ed è in grado di "incorporare" una quantità d'olio pari a 900 volte il suo peso, con una velocità di 68,8 grammi al secondo.

Tali caratteristiche combinate, sottolinea Chao – potrebbero renderlo un alleato ideale per ripulire il mare in seguito ai riversamenti di petrolio. Con un ulteriore vantaggio: il greggio raccolto in questo modo sarebbe riciclabile, così come lo stesso aerogel che, una volta "spremuto" e ripulito, tornerebbe pronto all'uso. Lo studio relativo è stato pubblicato sulla rivista Nature.
La Redazione

Pubblicato:

Martedì, 23 Aprile 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus