Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

L’IDEA FISSA DI MEGLIOPOSSIBILE

Categoria // Editoriale

Di questi tempi l’idea fissa nel mondo è crescere, ritrovare la via per superare  confini e steccati, saltare al di là, trovare nuovi  sbocchi vitali.

L’IDEA FISSA DI MEGLIOPOSSIBILE

Molte volte ci sono stati nella storia momenti come questo. Le origini sono sempre state diverse ma omogeneamente riconducibili a stati di stallo. Pensiamo al Rinascimento dopo il Medioevo, o all’Illuminismo da cui nacque un nuovo modello di vita per l’Europa in crisi del ‘700.

E’ interessante guardarsi indietro per scoprire come ne siamo (sempre) usciti: investendo sulle intelligenze. Nel mondo scientifico (che ha sempre guidato i salti in avanti della storia) c’è attualmente un grande fermento. E’ un lievito giovane, anche un po’ visionario, che sta guidando il mondo fuori dal guado.

Non se ne sente molto la voce perché coperta dal baccano che campeggia oggi sui media di ogni natura, dedicato soprattutto alla crisi della politica e alla politica della crisi.

Ma esistono molte altre pagine da dedicare a ciò che sta guidando silenziosamente il cambiamento, a ciò che si sta modificando e potenziando e che sta letteralmente cambiando tutti gli scenari in cui ci muoviamo, che si può ricondurre ad una generale ricerca di efficienza.

Questo termine è quello che, a vario titolo, campeggia oggi in tutti gli studi, le ricerche, i programmi di questo inizio di millennio, a qualunque cosa essi siano dedicati. Come se si stesse attivando un irreversibile risveglio verso il tema delle risorse da proteggere e ottimizzare, e soprattutto da dedicare ad una vita per tutti sempre migliore.

MeglioPossibile, che a questo tema da cinque anni dedica quotidianamente attenzione essendo espressione di un Centro Studi sulla Sostenibilità Applicata, ha scelto di aumentare la potenza del proprio teleobiettivo e di dare a questa idea fissa tutto lo spazio che merita.

Essere sostenibili significa mettere in campo le migliori intelligenze per ottenere massimo beneficio dall’utilizzo minimo delle risorse. Ciò accade grazie ad una ricerca scientifica costante, ma anche grazie a chi questa ricerca la finanzia e poi ne mette in pratica i risultati, credendo nell’innovazione e investendovi del proprio.

MeglioPossibile da oggi si presenta in veste rinnovata con nuovi capitoli di approfondimento.

Innanzitutto l’ Architettura Sostenibile: questo è il campo in cui nella maniera più visibile si sta giocando la sfida mondiale del miglioramento della qualità di vita dell’uomo. Molto sta cambiando nel modo di abitare gli spazi, ma molto deve ancora fatto perché diventi una pratica diffusa. Noi individueremo gli esempi migliori, e segnaleremo tutte le opportunità perché ciò accada nel tempo minore possibile.

Due importanti sezioni arricchiscono la nuova veste di MeglioPossibile: Green Willing e Green Washing. E’ necessario distinguere sul mercato chi sta davvero muovendosi verso cicli produttivi sostenibili e sta investendo sulla ricerca e sulla applicazione di nuovi materiali e processi, e chi invece sta semplicemente utilizzando l’onda d’urto positiva di una comunicazione “green” per ottenere un vantaggio di immagine sproporzionato rispetto all’effettivo impegno profuso. Un osservatorio di questo genere vuole essere di stimolo per la diffusione di una maggiore consapevolezza nel consumo sostenibile e una sempre maggiore sensibilità al tema dell’impatto ambientale sconosciuto che molti prodotti hanno.

Infine la sezione sul Grafene.  La più importante e storica rivista internazionale sulla ricerca scientifica, Nature, iniziava così un suo dossier “Graphene” del 15 marzo 2012: “Le epoche della storia si possono definire anche a partire dai materiali: l’Età della pietra, l’Età del bronzo, quella del ferro, l’età moderna dell’acciaio e, negli ultimi 60 anni, quella del silicio. Questi sono i materiali che hanno segnato l’intero procedere della civiltà. Potremmo essere alle soglie di un tempo dominato da uno degli elementi più comuni: il carbonio”.

Il grafene è una forma di carbonio: è uno straordinario materiale costituito da uno strato monoatomico di atomi di carbonio con una personalità trasformistica inimmaginabile, e sul quale a livello mondiale si sta concentrando una grande parte della ricerca scientifica. Il grafene è stata l’invenzione che è valsa il Premio Nobel per la Fisica 2010 ai suoi inventori, Andre Geim e Konstantin Novoselov. I due, tutto sommato giovani, fisici dell’Università di Manchester, Regno Unito, hanno dimostrato che il carbonio, in questa forma piatta, possiede proprietà eccezionali. Come materiale è del tutto nuovo e non è soltanto il più sottile mai inventato, ma anche il più resistente. Come conduttore elettrico ad esempio, funziona bene quanto il rame; come conduttore di calore, supera ogni altro materiale noto finora. È quasi completamente trasparente, eppure è talmente denso da non permettere neppure il passaggio dell’elio, il più piccolo atomo gassoso. Sulle sue proprietà si potrebbe continuare all’infinito, ma ciò che conta è che la ricerca di cui è protagonista si estende su infiniti fronti dedicati alla sostenibilità: è molto probabile infatti, se non certo, che l’utilizzo del grafene in moltissimi processi produttivi cambierà radicalmente in meglio la natura di infiniti prodotti attualmente in uso.

MeglioPossibile insomma ha scelto di seguire da vicino quanto di più interessante e vitale si sta muovendo sulla scena internazionale della sostenibilità applicata e in via di applicazione.  A dimostrazione che molto di quello che si sta muovendo nel mondo, sta andando nella direzione giusta. Che poi è sempre quella di farci stare meglio tutti, nel più breve tempo possibile, e al costo minore possibile. Generando efficienza, appunto.

Isabella Goldmann

Pubblicato:

Martedì, 29 Gennaio 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus