Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

SETTE VOLTE SETTE

Categoria // Etica, Economia

Sono stati assegnati per la settima volta gli Oscar alla Responsabilità Sociale d’Impresa voluti da Sodalitas, la Fondazione di importanza nazionale promossa da Assolombarda.

216 aziende hanno presentato 260 candidature per altrettanti progetti, pubblicati in uno speciale Libro d’oro diviso nelle sette categorie previste.
1 - Programma di responsabilità sociale rivolto alla valorizzazione del capitale umano.
2 - Iniziative di sostenibilità.
3 - Programma di Partnership nella comunità.
4 - Campagna di marketing sociale. 
5 - Iniziativa di responsabilità sociale realizzata da Piccola Media Impresa. 
6 - Premio per l’innovazione di prodotto o servizio socialmente, ambientalmente o finanziariamente responsabile. 
7 - Iniziativa di responsabilità sociale realizzata da ente locale,istituzione pubblica o scolastica. 
Sette categorie per altrettanti vincitori e un numero di partecipanti aumentato nonostante la crisi. Anzi, è proprio in questi momenti che le aziende attribuiscono un valore elevato allo sviluppo di azioni sociali, sostenibili e di economia etica come aiuto alla competitività e allo sviluppo sostenibile. 

Al Sodalitas Social Award hanno partecipato grandi imprese come Enel, Microsoft, Barilla, Fonti di Vinadio, Coca Cola, Ubs, Mondadori, Unilever, Abb, Telecom, Unicredit, Edison, Avon, Nokia, Henkel, Bnl e tante altre…ma hanno partecipato anche Consorzi locali, Cooperative come l’Andria, che ha costruito le “Coriandoline” su progetto dei bambini, Scuole e Amministrazioni pubbliche.

Qui di seguito pubblichiamo il profilo della categoria e la sintesi del progetto vincitore, ma vi invitiamo a navigare sul sito di Sodalitas alla scoperta di una preziosa e vitale fucina di attività e progetti di economia etica e di sviluppo sostenibile. Sono oltre 1000 imprese italiane e internazionali che in sette anni hanno presentato e realizzato iniziative di grande spessore con risvolti innovativi, di grande creatività e impegno
1 - Il Programma di valorizzazione del capitale umano è un riconoscimento alle imprese che motivano e valorizzano le persone come fattore chiave della competitività dell’impresa. La vittoria è andata a Enel,che ha presentato un progetto per ridurre a zero il rischio di infortuni sul lavoro dal titolo “Settimana internazionale della sicurezza". 
350 iniziative, in dieci lingue, sono state organizzate in tutto il mondo, e hanno coinvolto 29.000 persone .E’ stato creato un sito dedicato permanente.

2 - Le Iniziative di sostenibilità premiano le imprese che hanno valorizzato l’efficienza ecologica e l’integrazione con l’ambiente. Ha vinto il Conser (il Consorzio servizi del primo macrolotto industriale di Prato) con il progetto “Il Bosco Incantato”: un asilo nido aziendale che svolge anche operazioni di supporto alle famiglie come la spesa o il car-pooling per genitori e figli, diminuendo le emissioni di Co2.

3 - Partnership per la comunità, è rivolto alle imprese che contribuiscono a migliorare la qualità del territorio attraverso rapporti con le comunità, le amministrazioni, le associazioni localiche operano nell’area di insediamento dell’azienda. Al primo posto si è classificata la la Banca di Credito Cooperativo di San Marzano - di San Giuseppe di Taranto con un progetto dal titolo “I pizzini della legalità”. Propone un capillare percorso formativo e informativo sui valori delle buone prassi, la sicurezza, la memoria delle vittime di azioni criminali e l’economia sociale derivante dalla produzione e distribuzione di prodotti coltivati, per esempio, su terre confiscate e sottratte alla malavita organizzata.

4 -  Il marketing sociale. “Guida tu la vita, Bevi responsabile” dell’Associazione industriali della Birra e del Malto ha vinto con un progetto articolato in una campagna di marketing per sensibilizzare al consumo responsabile di alcool. Con l’aiuto di medici, Radio 105, Unasca (Unione nazionale Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica) rivolto alle categorie a rischio, con particolare riguardo per le future mamme.

5 -  Iniziative realizzate dalle piccole-medie imprese (PMI). Sono riservate alle PMI e loro Associazioni di categoria e distretti che operano sul piano della responsabilità sociale. Hanno vinto le Cantine Settesoli Soc. Cooperativa Agricola che hanno coinvolto i 1841 soci nella tutela e valorizzazione del Belice in Sicilia, garantendo l’occupazione di 3000 persone. Con il progetto di sostegno all’intero territorio sono state promesse tecniche di viticoltura di alto livello con certificazione di rintracciabilità della filiera ISO 10.939 e di eco-efficienza attraversoil più grande impianto fotovoltaico in un’azienda vinicola, e un altro per energia a biomasse.

6 -  Innovazione di prodotto o servizio socialmente, ambientalmente e finanziariamente responsabile premia  chi si è distinto per un sostanziale progresso in grado di migliorare la qualità della vita dei propri consumatori e degli interessati in generale. Il riconoscimento è andato alla “Sant’Anna Bio Bottle” di Fonti di Vinadio, la prima azienda a utilizzare e immettere nel canale distributivo mass market una bottiglia in plastica totalmente ricavata dalla fermentazione degli zuccheri delle piante e non dal petrolio.

7- Categoria riservata a un ente pubblicoscuola o istituzione locale che ha posto in essere un’ iniziativa di responsabilità sociale. Il riconoscimento è andato alla provincia di Cagliari - Assessorato politiche sociali, famiglia e immigrazione. La Provincia del capoluogo sardo ha realizzato un progetto per l’integrazione sociale di minori stranieri detenuti non accompagnati. Presso l’Istituto penale minorile di Quartuccio è stato realizzato un laboratorio di falegnameria per dare un orientamento professionale e un campo da calcio per imparare attraverso lo sport il rispetto reciproco, riducendo contemporaneamente lo stress della detenzione.

Un giro d’Italia e di diversissime realtà imprenditoriali con in comune la consapevolezza che il cambiamento nella direzione della sostenibilità non è un’opzione, ma una scelta sociale innovativa ed economicamente indispensabile.

Per approfondimenti:
www.sodalitas.socialsolution.it
Beatrice Riganti

Pubblicato:

Giovedì, 30 Luglio 2009

Condividi:

blog comments powered by Disqus