Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

LA TORRE DI GOCCE

Categoria // Orientamenti, Architettura

Una torre futuribile progettata non per abitarvi ma per produrre biomasse e per farne un museo didattico sulla produzione di energie rinnovabili.

LA TORRE DI GOCCE
Il progetto è arrivato solo secondo al Concorso Internazionale indetto da Taiwan per un centro di produzione di energia a biomasse.  "La Torre di gocce", dello studio Cook Robotham Architetture Bureau (CRAB), è solo una delle 237 proposte presentate al concorso da 25 paesi.

Il fatto di non aver vinto il primo premio presupporrebbe normalmente che un progetto non venga mai costruito. In questo caso invece si stanno già attivando a Taiwan gli accordi per una realizzazione in tempi brevi, vista la innovatività della impostazione progettuale e anche la sua effettiva utilità tecnica e didattica, che mette il pubblico al centro del processo di produzione di energia rinnovabile.

 
L’idea è stata di collocare in verticale gli spazi di produzione di biomassa derivante da piante e alghe marine in cellule di produzione a forma di goccia agganciate a una altissima struttura d’acciaio trasparente.
Nel cuore della torre corrono ascensori che portano i visitatori a contatto con i vari livelli di crescita della vegetazione e di elaborazione del processo di produzione del carburante proveniente dalle alghe, così da attivare un vero e proprio percorso didattico a uso della popolazione. Al piede della struttura sono ospitati gli uffici della Autorità per lo Sviluppo della Città, un museo, voliere e acquari.
 
La vera novità progettuale è proprio la localizzazione verticale della produzione di vegetazione. Una proposta provocatoria e futuribile, per iniziare nuove coltivazioni anche nel centro delle città per la creazione di energia derivata da fonti viventi e visibili: un simbolo di vitalità, l'intraprendenza e l'ottimismo per Taiwan, che si conferma come polo di sperimentazione tecnologica internazionale.
 
Le strutture a goccia che salgono con la torre sono gli elementi principali di questo progetto. Una vasta varietà di vegetazione è distribuita lungo la torre. Nelle "gocce" sono coltivate alghe, che è la biomassa utilizzata per alimentare i pesci, e  altre piante, che sono a loro volta utilizzate per la carta. Le alghe sono però soprattutto usate per la produzione di biocarburante di alta qualità per i motori, oltre a costituire  un filtro naturale molto efficace per abbattere la concentrazione di CO2 nell'aria di Taiwan.
 
Per le sole alghe a torre offre una superficie di coltivazione di 10.888 mq che producono 3.266.400 litri di petrolio, oltre a migliaia di tonnellate di biomassa all'anno. Lo spazio disponibile è in grado di sostenere comunque una crescita naturale delle alghe tale da raddoppiare questa produzione fino a 6.532.800 litri di olio, diventando così come una immensa pianta naturale per la produzione di energia rinnovabile.
 
L’importanza didattica dell’intero complesso è determinante: vi sono tre livelli di osservazione per facilitare lo studio e l’approfondimento delle tecniche di produzione. L’obiettivo è dare alla popolazione non solo appropriati spazi di studio, ma anche di elevare il grado di sensibilità sostenibile di tutti gli abitanti al fine di farli partecipare attivamente al processo di innovazione energetica del Paese.
 
È questa se vogliamo la sfida maggiore che al giorno d'oggi andrebbe affronatata da tutti i governi del mondo. Per questo abbiamo voluto iniziare l'anno proponendovi un progetto che va nella direzione corretta non solo da un punto di vista tecnologico, ma soprattutto culturale.
Gemma Sinibaldi

Pubblicato:

Giovedì, 30 Dicembre 2010

Condividi:

blog comments powered by Disqus