Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

EQUILIBRIO STABILE

Categoria // Orientamenti, Architettura

L’impatto ambientale perfetto di una casa al mare in Cile, dove tutti gli elementi contribuiscono a una vita intelligente tra il dentro e il fuori.

EQUILIBRIO STABILE

Architettura sostenibile non significa solo costruire con materiali naturali, seguendo l’orientamento e la luce naturale, e rispettando tutti gli altri dettami di questo modo di costruire. Alla base di un progetto sostenibile c’è un’idea, c’è una volontà di equilibrio e la ricerca della soluzione migliore per raggiungerlo.

Tutto nasce quindi da un “briefing” sostenibile. Nasce da un attento esame del luogo in cui costruire e dalle esigenze specifiche di chi ci vuole abitare. Quando tutto questo viene soddisfatto, un progetto è perfetto.

Questa casa in Cile è vicinissima all’oceano, ma senza la vista su di esso. Una casa che potrebbe essere in collina, io in montagna, vista la natura molto scoscesa del terreno. 
Le norme edilizie in Cile dettano (molto interessante sarebbe anche da noi!) che una casa debba avere sempre una parte di giardino a Nord e una a Sud, anche per garantire una distanza opportuna dai vicini, ma soprattutto per offrire una piacevole vita all’aria aperta in ogni situazione di tempo meteorologico.


L’impostazione del progetto di Oltmann Ahlers G. + dRN Arquitectos, architetti cileni, è partita da questo vincolo, per ideare una struttura a strisce giardino-casa-giardino-casa-giardino. La casa infatti è pensata come due blocchi paralleli, uno più in altro sul terreno e uno più in basso, così da distribuire la vita quotidiana tra l’esterno e l’interno in modo molto naturale e disinvolto, e così da usare il tetto di un corpo di fabbrica come terrazza per il corpo superiore, passando anche dal giardino per andare da una parte all’altra della casa.


Questa semplice frammentazione del progetto e quindi dello spazio circostante, crea un grande equilibrio tra il dentro e il fuori e tra gli elementi costruttivi della casa, che raccoglie in sé tutte le tecniche più semplici della architettura sostenibile. 
Su una piattaforma semplice di cemento, che àncora la casa al terreno scosceso, il tetto è costituito da una struttura di acciaio che sostiene la copertura in legno, pensata per lasciare lunghi scorci di finestre a incorniciare il giardino ma soprattutto a inondare l’intera abitazione di luce naturale.


In inverno la casa accoglie molti meno ospiti, ed è stata pensata anche per questo, rendendo abitabile solo uno dei corpi di fabbrica e chiudibile l’altro, per ottenere più raccoglimento durante la stagione fredda, oltre che ovviamente un ragionato contenimento dei consumi energetici. La casa così prende i ritmi delle stagioni e si adatta con un adeguato impatto ambientale sia all’intorno naturale che a quello umano. 
La luce naturale differente delle diverse stagioni e i toni di colore dell’intorno e degli interni che cambiano con essa fanno il resto, in un gioco di tecniche e di evocazioni emotive che fanno la vera essenza della autentica architettura sostenibile.

Gemma Sinibaldi

Pubblicato:

Giovedì, 24 Giugno 2010

Condividi:

blog comments powered by Disqus