Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

TORRI AL BAHR: tecnologia in veste tradizionale

Categoria // Nuova Edificazione, Terziario, Architettura Sostenibile

Si parla sicuramente di innovazione e tecnologia avanzata con le Torri Al Bahr da poco inaugurate ad Abu Dhabi. 

TORRI AL BAHR: tecnologia in veste tradizionale

I due grattacieli presentano infatti,  il primo sistema di tendaggi esterni fotosensibili che ne caratterizzano le facciate e che hanno permesso ai progettisti degli edifici, lo studio londinese Aedas, di vincere addirittura l'Innovation award 2012 di CTBUH (Council on Tall Buildings Urban Habitat).

Si tratta di una moderna membrana agganciata ai due edifici circolari esternamente, mantenendosi ad una distanza di circa due metri dai vetri esterni. Questa è composta da strutture triangolari che formano una particolare trama di pieghe, su cui sono montate le tende. Grazie all’uso di un programma centralizzato, il cappotto esterno traspirante può modificarsi continuamente durante le ore del giorno aprendosi e chiudendosi in base alle condizioni atmosferiche. Inoltre l’aria che si trova tra le tende e i vetri per effetto Venturi  si muove verso l’alto attivando moto naturale e continuo dell’aria.

Mashrabiya si chiama, proprio come si chiamavano le antiche annessioni lignee delle abitazioni locali. Ed è proprio dallo studio della tradizione che è nato questo progetto,  anche se,  per quanto riguarda l’impatto ambientale e l’impiego di risorse naturali, quelle realizzate 400 anni fa  erano decisamente più all’avanguardia.

Si trattava di un sistema di raffrescamento passivo costituito da spazi sporgenti dall’abitazione dotati di aperture con particolari grate lignee in grado di garantire il benessere termo igrometrico interno grazie alle caratteristiche fisiche del legno e alle variazioni climatiche del luogo.

Oltre a  filtrare la luce e controllare il flusso d’aria infatti, le mashrabiye  riuscivano a ridurre la temperatura ed ad aumentare l’umidità, questo perché quando il vento di notte attraversava la grata lignea, le cedeva la sua umidità, che veniva trattenuta finché, di giorno con il sole non veniva  rilasciata  a favore delle condizioni climatiche interne.

Il sistema impiegato ad Abu Dhabi secondo i calcoli, abbasserà del 20% il surriscaldamento delle due torri esposte alle condizioni estreme del deserto, speriamo però che tutti gli elementi e gli ingranaggi presenti siano anche resistenti alla sabbia!
Ilaria Vigorito

Pubblicato:

Martedì, 16 Aprile 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus