Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

RhOME SWEET HOME! L'ITALIA FA IL BIS ALLE OLIMPIADI

Categoria // Residenziale

Dopo il bronzo guadagnato lo scorso anno con MED in Italy, il Team dell'Università di Roma TRE ha superato ancora una volta la selezione per partecipare all'olimpiade mondiale dell'architettura sostenibile Solar Decathlon. Il nuovo progetto, l'unico italiano in gara, si chiama RhOME for denCity.

Megliopossibile - RhOME sweet home! L'Italia fa il bis alle olimpiadi
Megliopossibile - RhOME sweet home! L'Italia fa il bis alle olimpiadi

E ancora una volta il team dell'Università di Roma Tre, guidato dalla Professoressa Chiara Tonelli, si è aggiudicato l'ingresso nella rosa dei venti selezionati che parteciperanno al Solar Decathlon – sfida internazionale di bioarchitettura ideata dal Dipartimento di Energia negli Usa.

Così, dopo il bronzo ottenuto l'anno scorso con MED in Italy, in assoluto il primo progetto italiano riuscito a entrare in gara (la manifestazione si svolge fin dal 2002), i nostri fanno il bis, con una nuova proposta: RhOME for denCity.

Guarda il video di presentazione!



Densità
, convenienza, trasportabilità, sobrietà e forte legame con il territorio sono le linee guida di questa edizione della competizione. Da qui, la scelta del gruppo di usare la capitale d'Italia, nonché città di appartenenza del team, nel nome del progetto (RhOME "a home for ROME") e come un simbolo per ripensare alle periferie urbane in chiave sostenibile.

«La proposta abitativa di RhOME mira non solo a sviluppare un progetto architettonico a impatto zero, che produce più energia di quanta ne consuma (clicca qui per leggere la scheda tecnica di RhOME), ma anche a liberare le preesistenti aree archeologiche, come gli acquedotti romani, dall'abusivismo a favore di una nuova aggregazione urbana di moduli abitativi a energia rinnovabile - spiega la responsabile del progetto Chiara Tonelli. «Nella prossima edizione 2014 del Solar Decathlon Europe il tema della città assume infatti un peso maggiore. Si riduce l'enfasi sulla produzione energetica, mentre cresce il concetto di efficienza e sostenibilità applicata non più soltanto ai processi di produzione dei materiali, ma anche ai temi della mobilità e della vivibilità in generale, favorendo la vita di quartiere e le relazioni interpersonali in un processo di rigenerazione urbana che si riflette anche in termini sociali».

In tal senso il concetto di densità urbana viene rivisto in chiave innovativa. Aumentare la densità di un'area non vuol più dire necessariamente incrementare il numero di metri quadrati o cubi per ettaro da destinare all'edilizia (occupando nuovo suolo pubblico), piuttosto accrescere la quantità di abitazioni nello stesso perimetro, riducendo la dimensione degli appartamenti e andando a occupare gli spazi non sfruttati. In questo modo si offriranno abitazioni (e RhOME ne sarà un esempio) con ridotte metrature (che al giorno d'oggi la città non offre) e costi accessibili (circa 1000 euro al metro quadro orientativamente, senza spese aggiuntive per acqua calda ed elettricità, prodotte dai sistemi di cui la casa è dotata). 

I principali vantaggi di questo tipo di progettazione consistono nel risparmio economico ed energetico (RhOME avrà prestazioni energetiche una volta e mezza superiori a quelle di una classe energetica A+), nella salvaguardia del territorio ancora non costruito, nell'ottimizzazione delle infrastrutture preesistenti e del sistema di trasporto della città, nella sicurezza degli abitanti e nel miglioramento delle relazioni sociali. 

Il progetto sfiderà altri 19 avversari provenienti da Cile, Costa Rica, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, India, Messico,Olanda, Romania,Spagna, Stati Uniti, Svizzera,Tailandia e Taiwan. La manifestazione conclusiva della competizione, quest'anno, si terrà in Francia, a Versailles, nel giugno 2014. Non ci resta che fare il tifo!

La Redazione

Pubblicato:

Venerdì, 08 Novembre 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus