Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

CAMERAS WITH GRAPHENE FOR PERFECT PHOTOS EVEN IN THE DARK

Categoria // Graphene, ICT and Digital Technologies

A graphene-based sensor, created at the labs of the Nanyang Technological University in Singapore, is 1000 times more sensitive to light than others on sale and provides clear and sharp images in conditions of very poor visibility and without using a flashlight.

Megliopossibile Grafene nelle fotocamere per scatti perfetti anche al buio
Megliopossibile - Grafene nelle fotocamere per scatti perfetti anche al buio

A discovery bound to revolutionize the world of digital photography was made at the labs of the Nanyang Technological University (NTU) in Singapore, and published in the prestigious review Nature Communications.

A research team headed by professor Wang Qijie of the school of Electric and Electronic Engineering of the NTU created an innovative image sensor, which uses the surprising electric properties of graphene to obtain an unprecedented performance.

It is the first device in the world capable to detect broad spectrum light (from visible to medium infrared) and to display a 1000 times higher sensitivity to light rays compared to the CMOS (Complementary Metal-Oxide Semiconductor) and CCD (Charge-Coupled Device) sensors fitted on existing cameras available on the market. These unique features will allow to produce very sharp images (both still and moving) also at night, without using a flashlight.

The graphene nanostructure retains light particles for a much longer time and thus generates stronger electric signals also in conditions of very poor luminosity. The stronger the electric signal, the better the quality of the photo, says Professor Wang. Moreover, the electric properties of graphene allow the sensor to operate at a lower voltage, thus consuming 10 times less energy.

Performance, energy saving, and low price: the new devices were designed with traditional production systems in mind. Thus producers need only substitute the material used in the manufacturing process to obtain a more effective product, as well as a 5 times cheaper one, according to expert estimates. The discovery could have a huge impact on a variety of sectors and could be applied in several devices, including smartphones, tablets, cameras, speed-control devices, infrared cameras, satellite filming equipment, and surveillance devices.

The study lasted two years, for a US$200 thousand investment. The next step is to turn the experimental sensor into a commercial product.

The Editorial Staff
Published on Monday, June 3, 2013

La Redazione

Pubblicato:

Lunedì, 03 Giugno 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus