Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

GRAPHENE MULTIPLIES THE POWER OF LIGHT

Categoria // Graphene, General Properties, Energy

Researchers at the Institute of Photonic Science (ICFO) in Barcelona demonstrated that an individual photon absorbed by graphene produces lots of excited electrons. Thus light is efficiently transformed into electric energy.

Grafene, il materiale che moltiplica il potere della luce
Grafene, il materiale che moltiplica il potere della luce

Graphene can multiply the power of light. A research team at the Institute of Photonic Science (ICFO) in Barcelona – in cooperation with peers at the MIT - Massachusetts Institute of Technology and other prestigious think-tanks – demonstrated that this innovative material can transform an individual absorbed photon into a higher number of electrons. The study was published in the review Nature Physics.

“In the materials under study, each absorbed photon usually generates one electron,” says Frank Koppens, head of the research team at the ICFO. “On the other hand, with graphene we observed that an individual photon can generate lots of excited electrons.”

During the trial, a single graphene layer was “bombarded” with photons at varying energies. The researchers found that high-energy photons were transformed into a higher number of excited electrons compared to low-energy photons. The observed relation (between the photon’s energy and the number of excited electrons) demonstrates the ability of graphene to efficiently transform light into electric energy. This feature makes it the ideal substitute for conventional materials, including silicon, in devices based on light conversion into electric energy (such as solar cells).

The only drawback of graphene is its limited light-absorption capacity, a barrier the research team intends to overcome: “Our next challenge is to increase the absorption capacity of graphene in order to design devices fit for more efficient light detection, and thus create higher-yield solar cells,” concludes Koppens.

The Editorial Staff
Published on Tuesday, April 16, 2013

La Redazione

Pubblicato:

Martedì, 16 Aprile 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus