Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

THIS IS HOW GRAPHENE FORMS GLUE-LESS BONDS WITH MATERIALS AND STILL RETAINS ITS PROPERTIES

Categoria // Graphene, Basic Research and Funding

Researchers at the MIT - Massachusetts Institute of Technology used a “lamination” process to transfer graphene onto a broad range of supple substrates without damaging it.

Megliopossibile - Grafene: ecco come si lega ai materiali senza collanti, preservando le sue proprietà
Megliopossibile - Grafene: ecco come si lega ai materiali senza collanti, preservando le sue proprietà

Researchers at the MIT - Massachusetts Institute of Technology used a lamination process to transfer graphene onto a broad variety of supple substrates without performing any intermediate steps or applying binding agents. This important achievement allows to overcome a number of issues concerning the interaction between graphene and other materials.

To bind graphene – a single layer of carbon atoms characterized by unique electronic and mechanical properties – to a target substrate, a polymer or some other interface should be used to act as binding agent. These, however, can often contaminate graphene and affect its properties.

On the other hand, the new technique designed by the team headed by Paulo Araujo and Jing Kong does not require any intermediate membrane or binding agent. The researchers started the process by synthesizing flakes of graphene on both sides of a copper foil (the standard approach used to obtain high-quality graphene). The flakes were then inserted between the selected supple surface and a layer of protective paper. The resulting “sandwich” was placed between two sheets of plastics and “passed” through a laminating machine at controlled temperature: thus the components were bound together. Lastly, the protective film and the plastic film were removed and the remaining material (i.e. the copper foil, the graphene sheet, and the target substrate) were soaked in a substance that completely dissolved the copper foil.

This system works without the contaminants used in traditional procedures. “Our technique could help produce high-quality supple touch screens, filtering membranes for gases or liquids, and graphene-based solar cells, just to mention a few possible applications,” says Araujo.

This is an important step, but more efforts are required. “While we have demonstrated that transfer without residues is possible, the resulting film should be more continuous,” says Luiz Pimenta, member of the research team. “The lack of continuity is welcome in certain applications, such as filters, much less in high-quality touch screen devices.”

Click here to read the abstract.,
le sue
The Editorial Staff
Published on Tuesday, November 5, 2013

La Redazione

Pubblicato:

Martedì, 05 Novembre 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus